Nato in agosto? La tua pietra è il peridoto
01/08/2017 | Gioielli
Una gemma verde e preziosa, molto apprezzata dai designer Fasoli.
Verde come l’acqua in cui si rispecchiano i salici, o come i monti coperti di alberi. Il peridoto, pietra tradizionalmente legata al mese di agosto, è una gemma dalla grande energia. Ne esistono diverse varietà con differenti sfumature, che partono dal verde puro fino al giallo intenso. Ciò che determina la tonalità è il rapporto tra i due elementi contenuti, il ferro e il magnesio: maggiore è il contenuto di ferro e maggiore sarà l’intensità del verde.

Il peridoto possiede una particolare proprietà: è in grado di sezionare la luce che lo colpisce in due fasci (birifrangenza), effetto più evidente nelle gemme di maggior volume, estremamente rare e ricercate. Uno degli esemplari più grandi di peridoto fu estratto nell'isola di Zabargad, nel Mar Rosso, al largo dell’Egitto. Si tratta di una pietra di 310 carati, custodita nel Museo Smithsonian di Storia Naturale a Washington DC.

Il peridoto si adatta perfettamente all'outfit estivo, ma anche per ravvivare i colori più spenti che di solito caratterizzano la moda invernale. Un meraviglioso gioiello con peridoti è la spettacolare collana creata da Ernesto Fasoli: un gioiello unico, composto da 48 fili di peridoti che finiscono in un pendente traslucido di grandi dimensioni sul quale è intagliata una celebre scena della Cappella Sistina incorniciata in una serie di diamanti per ben 4,56 carati. Sotto di essa brillano meravigliose tormaline che accompagnano nella parte finale un elegante ciuffo di fili di peridoti. Il gioiello è un tripudio di pietre preziose, capolavoro di alta gioielleria frutto della maestria degli orafi Fasoli.
Tags:
  • Fasoli
  • Gioielli
  • Peridoto
  • Agosto
leggi anche...
Tennis: un modello classico che cinge il polso
01/08/2017 | Gioielli
Mimì porta l'estate sulla pelle delle donne
01/08/2017 | Gioielli
La pietra del mese di luglio: il rubino
11/07/2017 | Gioielli